CESARE NEL TEMPO

Storia di un “mal di fiume”, un male buono, quello generato da incontri straordinari sul tratto urbano del Tevere all’altezza del Ponte di Mezzocammino.  Incontri che valgono una biblioteca. Storia ventennale di una trasformazione e di un passaggio di consegne ad un nuovo mondo giunto dal Bangladesh. Raccontata attraverso tre protagonisti: Cesare un uomo dalla risata che non conosce paura; sor Irene, madre dei rivali di Cesare nella pesca, che non ha mai conosciuto un minuto di riposo nella vita, e Anwar, che, arrivato senza conoscere nulla, è diventato in poco tempo il nuovo dio esotico del fiume.

CESARE NEL TEMPO

di Angelo Loy
Sinossi
Gli Autori

Angelo Loy

Dopo una laurea e un dottorato in biologia, Angelo Loy comincia a occuparsi di cinema nel 1998, producendo il primo lungometraggio di Emanuele Crialese (Once We Were Strangers). Da allora dirige documentari a tema sociale (distribuiti in Italia e all’estero) in Africa (TvSlum, 2002, Pinocchio Nero, 2005, Sillabario Africano, 2005, Millennium News, 2010, Tropico del Caos, 2019) e in Italia (Una Scuola Italiana, 2010, L’Infedele, 2014, Luoghi Comuni, 2015, Paragoghé-Depistaggio, 2020). Ha collaborato, dirigendo reportages in Kenya e Sud Sudan, alla trasmissione Presa Diretta di RAI3. È trainer e facilitatore di progetti di video partecipato, materia che ha insegnato, tra le altre, alla Zelig (Scuola di Documentario, Televisione e Nuovi Media) di Bolzano, e ai corsi di documentario partecipato di Zalab.